• Semplicemente… donna

    Sara Luna e Claudine
  • me and my girl :-)
  • Mi sento unicamente una "Cittadina del Mondo"
    figlia, madre, amica, compagna, donna...
    Ho viaggiato lungo rotte conosciute ed altre ignote, per lavoro ma anche per curiosità o solo per il desiderio di scoprire nuovi luoghi!
    L'esperienza a contatto con altri popoli, religioni e culture, mi ha insegnato a venerare Madre Natura ed ogni forma di vita che ci conduce a valutare precetti inconfutabili, ma che purtroppo troppi ignorano nel più assoluto egoismo.
    Vi apro le porte del mio mondo virtuale... seguitemi lungo l'itinerante scorrer d'acqua lasciando traccia di vissuto.

  • What to say about Claudine? She is passionate about living a present, balanced and authentic life, with a healthy dose of humor! She loves to travel the world, explore new places, people and food, but equally loves to retreat into silent solitude. She is a writer who follows a hidden path, into an unfamiliar world. If you just surrender and go with her on her eerie journey, you will find that you have surrendered to enchantment, as if in a voluptuous and fantastic dream. She makes you believe everything she sees in her fantasy and dreams. But as well you take a journey to the frozen mountain peaks of the north of Europe, to the crowded sweating streets of Mexico or Africa. Her characters are wonderfully real and wholly believable perfectly situated in her richly textured prose. She’s a lovely person and she writes with exquisite powers of description! She’s simply great! R. McKelley

    ***

    Chi è Claudine? Lei è appassionata nel vivere al presente una vita equilibrata e autentica, con una sana dose di humour! Ama viaggiare per il mondo, esplorare nuovi luoghi, persone e cibo, ma ugualmente ama ritirarsi in solitudine, nel silenzio. E' una scrittrice che segue un sentiero nascosto, verso un mondo sconosciuto. Se solo vi arrendete e andate con lei in questa spettacolare avventura, realizzerete che vi siete confidati all’incantevole, come in un sogno fantastico ed avvolgente. Vi farà credere ad ogni cosa che lei vede nei suoi stessi sogni e fantasie. Ma inizierete anche un viaggio verso le cime ghiacciate del nord Europa, verso le strade affollate del Messico o Africa. I protagonisti sono magnificamente reali e totalmente credibili stupendamente inseriti nella ricca trama di prosa. E’ una “grande” persona e scrive con uno squisito potere descrittivo. E’ semplicemente magnifica.

  • travelingabout.wordpress.com
  • Read the Printed Word!
  • Protected by Copyscape Web Plagiarism Check
  • I'm an Ethical Author
  • Categories

  •  

Diario: Fili di cristallo a Parigi * Crystal’s threads in paris


Un manto di oscure nuvole ricopre il cielo di quel pomeriggio uggioso, eppure un’indefinibile gioia trascina i miei pensieri attraverso quelle stesse viuzze dove, qualche settimana prima, un sole autunnale aveva irradiato sopra i nostri passi.
L’odore delle foglie e dell’erba bagnate solleticano il desiderio di un momento d’intimità in un qualche bistrot; l’uomo ammicca divertito quasi mi avesse letto nel pensiero. – Andiamo a berci una tazza di tè? Conosco un posticino davvero speciale non molto distante da qui, sono sicuro che l’adorerai -.
Mi stringe a sé con più forza poi mi arruffa i capelli in una carezza affettuosa e, sollevandomi il bavero del capotto, aggiunge: – Sono mortificato, avevo ordinato per te quattro giorni di sole! Dovrò impegnarmi affinché non ti annoi. Sono così felice che hai accettato di tornare così presto, non puoi immaginare la mia gioia! –
I suoi occhi contemplano il mio viso divertito, sento il suo sguardo trafiggere la mia baldanza mentre nella sua voce percepisco una flessione indefinibile, tenera, ma al contempo fin troppo razionale. Il suo viso appare pallidissimo, contornato dai lunghi capelli corvini che con dispetto ad ogni sbuffo di vento scendono a nascondergli gli occhi decorati da sopraciglia delicate e quasi femminili. Le sue labbra sono secche, le inumidisce con la punta della lingua gesto questo, che mi porta un brivido lungo la schiena.
Il canto degli uccelli appollaiati sopra i rami quasi spogli, poi più in là lo stridere delle gomme sull’asfalto bagnato, ci riportano al presente. Lui sorride e due fossette ai lati della bocca danno a quell’espressione d’uomo un non so che di fanciullesco.
Lungo il viale le bancarelle che vendono mele ricoperte di caramello oppure croccante di mandorle tostate, mi riportano alla memoria la prima volta che avevo visitato Parigi, una trentina d’anni or sono. Nulla è cambiato, in verità. Solo il mio stato d’animo è mutato nel tempo; ma la fanciulla d’allora, sbarazzina ed un po’ timida, ha lasciato il posto ad una donna che insegue sogni e chimere.
Le ghirlande di vischio ed altri oggetti decorativi dagli odori e colori dell’inverno attirano la mia attenzione. Mi fermo guardando il venditore in là con gli anni che fuma un sigaro, seduto sopra una vecchia e logora sedia impagliata. Ogni sua ruga è una storia, il basco calato sulla fronte nasconde una viva intelligenza pronta a confrontarsi con l’asprezza della vita.
Potrei trovarmi ovunque, in qualsiasi città d’Europa, eppure qualcosa è diverso dallo sbraitare dei venditori in un mercato di Roma oppure dal vociare brusco dei negozianti sulle piazze di Amburgo. Qui i visi assumono un’espressione diversa nella parlata: il francese è una lingua così romantica che addolcisce e rabbonisce.
Alzando lo sguardo, in direzione del grigio ardesia che a poco a poco tinge la volta del cielo, la cupola del Sacre Coeur appare illuminata e brilla come se un raggio di sole si fosse insinuato tra le oscure tende della notte che sta per giungere.
– Viens, je t’en prie… suive-moi, ont y est presque. Derrière la prochaine route, tu vas l’adorer, mon amour! –
Le parole sussurrate nel mio orecchio sinistro, con quella sua voce profonda e così sensuale, si stringono come fili di cristallo attorno al mio cuore. Mi lascio trascinare lungo angoli semibui dove la luce dei lampioni non riesce a fare breccia: questa è la Rive Gauche, la Saint German des Près degli artisti.
Entrando nel piccolo atrio, percepisco l’aroma della cannella ed arancio. Appare deserto: divertita curioso attorno, passando tra le scansie ricolme di vecchissimi volumi impolverati e certamente uno più interessante dell’altro.
Eh sì! Joshua, nel suo più intimo, innegabilmente conosce ogni mia passione. Per lunghi mesi mi ha studiata leggendo con attenzione ogni mio scritto, ogni mia lirica. Chi avrebbe potuto pensare di regalarmi quest’emozione conducendomi per un tè in un ritrovo letterario? Chi avrebbe osato frugare tra i germogli nascosti nella terra feconda del mio intelletto, e farlo in maniera così spudoratamente delicata?
– No, non ti chiedo come hai fatto – mi scappa un soffio mentre con una mano tiro la sua sciarpa verso il mio viso – mi hai spogliata di ogni segreto… ma ora ti meriti un bacio… – Mi sento le gote arrossate, con estrema dolcezza poso le labbra sopra le sue e rimango immobile per qualche secondo: – Grazie. E’ la sorpresa più bella che potevi farmi. Je t’adore… merci infiniment! –

continua su…

http://travelclaudine.ch/travel/writings1.php?id=34

Leave a comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Claudine’s novels * i miei romanzi

  • Piccoli passi nella Taiga (not published)

  • Il Segreto degli Annwyn Edizioni Ulivo – Balerna ISBN 978 88 98 018 079

  • The Annwyn’s Secret Austin Macauley London ISBN 9781785544637 & ISBN 9781785544644

  • Chrysalis Bartók

  • Silloge Poetica “Tracce” – Edizioni Ulivo Balerna

  • Il Kumihimo del Sole – Seneca Edizioni Torino

    ISBN: 978-88-6122-060-7
  • Il Cristallo della Pace – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-189-5
  • Nebbie nella Brughiera – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-055-3
  • I 4 Elementi – Macromedia Edizioni Torino

  • Cats are my inspiration!

  • Remember, transitioning to a plant-based diet that embraces compassion for the animals, your health and our planet isn’t really difficult. You just have to want to do it! For the sake of us all... :-)claudine
  • Donate… to help them!

  • Help PAWS in Mauritius

%d bloggers like this: