Fliegen Ohne Flügel

senza titolo
© 2008 Guido Monte

http://www.swans.com/library/art17/gmonte117.html

 

Commento di Francesca Saieva

Ho udito il vento e ne ho ascoltato la voce; ormai tra nubi i soffi spingono pensieri lungo lo spiraglio di un bianco dirupo roccioso. E lì la vertigine, attimo dopo  attimo, planando sulla superficie d’acqua, come specchio  turba la veglia del mio sonno. Dalontano mi osserva “la dea del non-essere… annoda le trecce” (F.Pessoa); il  volo è ormai ingabbiato. Un piccolo aeroplano dall’ala  spezzata “negli ombrosi sentieri del mio sogno”(F.Pessoa), del mio Tempo. Ignota la via e la sua fuga… Ascoltami, l’atterraggio è ancora lontano… e io vedo soltanto un “giardino verticale” per i miei desideri. Fernando Pessoa, *Poesie scelte *(a cura di Luigi Panarese), Passigli Editori, 2006 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: