• Semplicemente… donna

    Sara Luna e Claudine
  • me and my girl :-)
  • Mi sento unicamente una "Cittadina del Mondo"
    figlia, madre, amica, compagna, donna...
    Ho viaggiato lungo rotte conosciute ed altre ignote, per lavoro ma anche per curiosità o solo per il desiderio di scoprire nuovi luoghi!
    L'esperienza a contatto con altri popoli, religioni e culture, mi ha insegnato a venerare Madre Natura ed ogni forma di vita che ci conduce a valutare precetti inconfutabili, ma che purtroppo troppi ignorano nel più assoluto egoismo.
    Vi apro le porte del mio mondo virtuale... seguitemi lungo l'itinerante scorrer d'acqua lasciando traccia di vissuto.

  • What to say about Claudine? She is passionate about living a present, balanced and authentic life, with a healthy dose of humor! She loves to travel the world, explore new places, people and food, but equally loves to retreat into silent solitude. She is a writer who follows a hidden path, into an unfamiliar world. If you just surrender and go with her on her eerie journey, you will find that you have surrendered to enchantment, as if in a voluptuous and fantastic dream. She makes you believe everything she sees in her fantasy and dreams. But as well you take a journey to the frozen mountain peaks of the north of Europe, to the crowded sweating streets of Mexico or Africa. Her characters are wonderfully real and wholly believable perfectly situated in her richly textured prose. She’s a lovely person and she writes with exquisite powers of description! She’s simply great! R. McKelley

    ***

    Chi è Claudine? Lei è appassionata nel vivere al presente una vita equilibrata e autentica, con una sana dose di humour! Ama viaggiare per il mondo, esplorare nuovi luoghi, persone e cibo, ma ugualmente ama ritirarsi in solitudine, nel silenzio. E' una scrittrice che segue un sentiero nascosto, verso un mondo sconosciuto. Se solo vi arrendete e andate con lei in questa spettacolare avventura, realizzerete che vi siete confidati all’incantevole, come in un sogno fantastico ed avvolgente. Vi farà credere ad ogni cosa che lei vede nei suoi stessi sogni e fantasie. Ma inizierete anche un viaggio verso le cime ghiacciate del nord Europa, verso le strade affollate del Messico o Africa. I protagonisti sono magnificamente reali e totalmente credibili stupendamente inseriti nella ricca trama di prosa. E’ una “grande” persona e scrive con uno squisito potere descrittivo. E’ semplicemente magnifica.

  • travelingabout.wordpress.com
  • Read the Printed Word!
  • Protected by Copyscape Web Plagiarism Check
  • I'm an Ethical Author
  • Categories

Petali… di Vita * Life’s Petals

L’arrivo inatteso della neve e temperature siberiane, ci ha piegati, ancora una volta, davanti all’impossibilità dell’uomo di contrastare la Natura. Questa stessa natura che così poco ci chiede, se non il rispetto… ma che così tanto ci dona. Questa volta non possiamo prendere in questione il cambiamento climatico o il surriscaldamento del pianeta… Forse in luoghi dove ciò accade puntualmente ogni anno, non sussistono grossi problemi. Quei popoli si sono adattati, la loro cultura ancestrale li ha forgiati in modo appropriato. Per loro, quindi, ogni azione segue schemi precisi che li ha rafforzati a sopravvivere in condizioni estreme. Popoli nomadi della steppa Siberiana spostano la loro iurta seguiti dalle mandrie di cavalli, pecore, cammelli, capre… o renne! La situazione cambia però, quando la neve ed il gelo arrivano in luoghi dove la gente non ha memorizzato stili di vita consoni. Oppure ancora, quando il freddo coglie di sorpresa chi si trova in un momento di difficoltà, ecco che anche solo qualche pezzo di legno da gettare nella stufa può fare la differenza. Ma mondo è paese, si va proclamando… poi noi, quelli che tanto parliamo, ci ritroviamo nelle nostre calde dimore riscaldate a puntino. Abbiamo l’elettricità per l’uso domestico e i negozi sono stracolmi di ogni bendiddio. Almeno ci sono però persone che malgrado la condizione favoreggiata, ancora si fanno pensieri, perplessità, magari anche scrupoli. E ciò mi capita molto di spesso, forse troppo frequentemente…

(per il resto del testo and english traduction)

 

©Claudine Giovannoni

Leave a comment

10 Comments

  1. Ciao cara,

    Oggi desidero essere decisamente sintetico, anche perchè l’umore, fortemente invernale, mi spinge in questo senso.
    Da un mondo, da una società, in cui i “valori” (riconosciuti tali) sono espressi in bond, btp, spread, algoritmi etc, etc, cosa ci si puo’ ancora attendere se non un lento declino verso il fondo del baratro!
    A te un abbraccio e, nonostante tutto, tengo duro lo stesso :-).
    Ciao, Claudine…
    Roberto

    Reply
  2. Cornelia

     /  February 18, 2012

    Ciao Claudine,

    bellissime queste tue considerazioni che condivido pienamente. Purtroppo io non sono capace di esprimerle come fai tu.
    Un abbraccio,

    Cornelia

    Reply
  3. Sei riuscita a mettere in un solo post tantissime emozioni anche diverse tra loro…emozioni per me, cara amica: il dolore per quello che accade nella nostra società, la tenerezza per il tuo papà, l’ammirazione per te, divenuta i suoi occhi, la bellezza (e anche l’utilità) del sognare e dei sognatori…Grazie infinite.

    Reply
  4. Dolcissimo questo pensiero!
    A proposito di “Popoli nomadi della steppa Siberiana spostano la loro iurta seguiti dalle mandrie di cavalli, pecore, cammelli, capre… o renne!” ti consiglio “La storia del cammello che piange” se non l’hai già visto 😀

    Reply
  5. Be’, nel mondo sono sempre esistite aree di crisi ed altre di benessere e cio’ ha sempre portato i piu’ sfortunati a provare a spostarsi nelle seconde. Quindi il fatto che un paese “subisca” una forte immigrazione e’ un happy problem in fondo, poiche’ e’ sintomo che la sua economia funziona… per lo meno meglio di quei paesi dai quali arriva l’immigrazione 😉
    Per il resto… secondo me non dobbiamo farci prendere in giro: il freddo siberiano arriva ogni tanto, lo ha sempre fatto. E’ che a volte… abbiamo davvero la memoria corta e i mass media che fanno di tutto per far clamore! 😛

    Reply
  6. Ciao Claudine, grazie per il commento…
    Hai ragione, quella poesia è molto bella, la conosco.
    Mi piace molto Neruda ma di G.Lorca mi ha sempre colpito
    il senso del dolore e della morte che è il filo conduttore di
    molte sue opere.
    E’ da tempo che quando vado a letto la sera, al caldo nella mia casa, penso a cosa ho fatto per meritare questa vita, perchè io, mentre per altri c’è fame, freddo, dolore Forse ci sarà un prezzo da pagare per tutto questo…

    Reply
    • Cara Eilidh, rispondo al tuo quesito… portandoti una risposta paradossale ma che è al contempo un insegnamento molto pragmatico. La legge della causa-effetto nella filosofia buddista, stabilisce ciò che accade quando il nostro karma raggiunge la maturazione. Per questo, dacché abbiamo la grande fortuna di essere ora privileggiati, in questo corpo, dobbiamo assolutamente compiere azioni virtuose… cercare di elevare la nostra Mente con la meditazione… avere enorme cura della condizione di privilegio che ci è data! Perciò siano solo sentimenti di amore e compassionevolezza a seguirci, passo dopo passo, lungo questa nuova esistenza. Ve ne saranno molte altre… si susseguiranno… ma non ci è dato modo di sapere! Un abbraccio nella serenità :-)claudine

      Reply
  7. La neve è spettacolo molto poetico e gradevole, quando cade con moderazione e, soprattutto, quando abbiamo la possibilità di scegliere se muoverci o meno. Riguardo ai senzatetto, penso ormai non vi sia luogo al mondo che non è soggetto al loro arrivo; è purtroppo dato di fatto una crescente povertà, insieme a un sovraffollamento di questo pianeta.
    Speriamo che i “grandi” possano un giorno rivedere le loro posizioni e la loro bieca cecità.
    Un sorriso per una felice serata.
    ^_____^

    Reply
  8. sempre molto interessanti i tuoi scritti, con gran piacere ti ritrovo su questa nuova piattaforma dove anch’io fra l’altro ho aperto un mio blog oltre gli altri 2.
    Grazie del tuo passaggio su bloggo, sarò ben lieto di averti ancora fra le mie lettrici e tornerò di sicuro a leggerti (:-)))

    Reply
  9. Un abbraccio sincero , ogni tuo scritto è interessante ^_^

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Claudine’s novels * i miei romanzi

  • Piccoli passi nella Taiga (not published)

  • Il Segreto degli Annwyn Edizioni Ulivo – Balerna ISBN 978 88 98 018 079

  • The Annwyn’s Secret Austin Macauley London ISBN 9781785544637 & ISBN 9781785544644

  • Chrysalis Bartók

  • Silloge Poetica “Tracce” – Edizioni Ulivo Balerna

  • Il Kumihimo del Sole – Seneca Edizioni Torino

    ISBN: 978-88-6122-060-7
  • Il Cristallo della Pace – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-189-5
  • Nebbie nella Brughiera – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-055-3
  • I 4 Elementi – Macromedia Edizioni Torino

  • Cats are my inspiration!

  • Remember, transitioning to a plant-based diet that embraces compassion for the animals, your health and our planet isn’t really difficult. You just have to want to do it! For the sake of us all... :-)claudine
  • Amici del Lupo – Svizzera italiana

  • Donate… to help them!

  • Help PAWS in Mauritius

%d bloggers like this: