Atanamiti Regno interno, diciassettesimo dominio di Silkir (racconto breve)

Un tempo, nella nordica regione delle Selve Nevose, in cui il canto dei ruscelli tra i fiori si poteva udire solo nell’inoltrata primavera, candide mura erette in bianca pietra cingevano Zetrak, la città degli scintillii, che in inverno si riusciva a malapena a distinguere dalle pianure innevate circostanti, simile ad un bianco fiore intagliato in candido cristallo. Davanti ai suoi portali terminava la lunga, sinuosa Kerek–nev, la Strada Pietrosa, che, dal cuore delle valli meridionali, attraverso paludi, città, pianure e castelli sparsi, giungeva sino alla Foresta Azzurra, l’oltrepassava lasciandosi ai lati le filigrane d’argento che il sole invernale indorava, lanciandosi poi sul lunghissimo Ponte del Mattino, la prima delle meraviglie nordiche, sostenuto da un’unica, sottile campata, e bordato di esili e snelle colonnine scolpite e incise secondo gli emblemi dei ventidue dominî di Silkir: alberi dai rami finissimi, candidi cigni levantini alti in volo. Profumatissimi fiori ricoprivano, con pennellate lilla, i verdi prati fino dove l’occhio poteva scrutare.

Anno domini 17’170 della Nuova Era: Atanamiti – Regno interno, diciassettesimo dominio di Silkir.

La neve cade ormai senza tregua da settimane; si è ammassata sui davanzali delle finestre dalle quali filtra una tenue luce dorata mentre lunghe candele di ghiaccio adornano graziosamente la cornice di legno e pietra. Minuscoli cristalli stellati, l’uno diverso dall’altro, danno un tocco di perfetta magia a quei vetri troppo fini per isolare dal freddo. Parrebbe un paesaggio fiabesco, se non soffiasse  incessantemente questo vento terribilmente gelato che ulula fra guglie ed alberi e quei pochi umani che con coraggio s’avventurano all’esterno.

(leggi il resto del racconto)

copyright:  C.Giovannoni

3 Replies to “Atanamiti Regno interno, diciassettesimo dominio di Silkir (racconto breve)”

  1. Lost quite a bit in translation, but enjoyed the romance and fantasy of this fascinating saga 🙂 Wonderful imagination and writing Claudine!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: