• Simply… woman

    Sara Luna e Claudine
  • I support ANIMAL RIGHTS

  • me and my girl :-)
  • Mi sento unicamente una "Cittadina del Mondo"
    figlia, madre, amica, compagna, donna...
    Ho viaggiato lungo rotte conosciute ed altre ignote, per lavoro ma anche per curiosità o solo per il desiderio di scoprire nuovi luoghi!
    L'esperienza a contatto con altri popoli, religioni e culture, mi ha insegnato a venerare Madre Natura ed ogni forma di vita che ci conduce a valutare precetti inconfutabili, ma che purtroppo troppi ignorano nel più assoluto egoismo.
    Vi apro le porte del mio mondo virtuale... seguitemi lungo l'itinerante scorrer d'acqua lasciando traccia di vissuto.

  • What to say about Claudine? She is passionate about living a present, balanced and authentic life, with a healthy dose of humor! She loves to travel the world, explore new places, people and food, but equally loves to retreat into silent solitude. She is a writer who follows a hidden path, into an unfamiliar world. If you just surrender and go with her on her eerie journey, you will find that you have surrendered to enchantment, as if in a voluptuous and fantastic dream. She makes you believe everything she sees in her fantasy and dreams. But as well you take a journey to the frozen mountain peaks of the north of Europe, to the crowded sweating streets of Mexico or Africa. Her characters are wonderfully real and wholly believable perfectly situated in her richly textured prose. She’s a lovely person and she writes with exquisite powers of description! She’s simply great! R. McKelley

    ***

    Chi è Claudine? Lei è appassionata nel vivere al presente una vita equilibrata e autentica, con una sana dose di humour! Ama viaggiare per il mondo, esplorare nuovi luoghi, persone e cibo, ma ugualmente ama ritirarsi in solitudine, nel silenzio. E' una scrittrice che segue un sentiero nascosto, verso un mondo sconosciuto. Se solo vi arrendete e andate con lei in questa spettacolare avventura, realizzerete che vi siete confidati all’incantevole, come in un sogno fantastico ed avvolgente. Vi farà credere ad ogni cosa che lei vede nei suoi stessi sogni e fantasie. Ma inizierete anche un viaggio verso le cime ghiacciate del nord Europa, verso le strade affollate del Messico o Africa. I protagonisti sono magnificamente reali e totalmente credibili stupendamente inseriti nella ricca trama di prosa. E’ una “grande” persona e scrive con uno squisito potere descrittivo. E’ semplicemente magnifica.

  • travelingabout.wordpress.com
  • Read the Printed Word!
  • Protected by Copyscape Web Plagiarism Check
  • I'm an Ethical Author
  • Disclaimer

    Unless otherwise indicated, the images and multimedia products published are taken directly from the Web and are copyright of the individual authors. Their publication does not intend to violate any copyright; in the event that a violation has occurred, please report it to me and I will arrange for its immediate removal.

  • Categories

Roma e Calabria

On the road to Calabria, in the most southerly part of Italy, we stayed two nights in Rome.
The Eternal City has always fascinated me and every occasion for a visit is always welcomed with joy (see more photos here). But long-standing friends also live in Rome, and with Nunzia I share the passion of writing and manual work.
Going south on the SS18, we took a break near the “Spiaggia dell’Arco Magno”, along the coast on the Tyrrhenian Sea.
The final destination was Pizzo where we stayed for a week. From there, we visited Crotone on the Ionian Sea, at the extreme south Bova Marina and Tropea.
These areas of Italy I knew only from photographs, it was a pleasant surprise to discover very beautiful and little known places.
The beaches are still “clean”, perhaps more cared for tourism to take advantage of it. In Bova Marina I found Caterina, a dear friend I met in Catania about ten years ago. She has revealed to us the various problems related to local politics, which has a dramatic influence on the socio-cultural situation of Calabria. Not everything is as it appears … there is always a downside!

 

Sulla strada per la Calabria, nella parte più meridionale dell’Italia, ci siamo fermati due notti a Roma.
La Città Eterna mi ha da sempre affascinata ed ogni occasione per una visita è sempre accolta con gioia (qui vedi altre foto). Ma a roma vivono anche amici di lunga data, e con Nunzia condivido la passione della scrittura e dei lavori manuali.
Scendendo verso sud sulla SS18, abbiamo fatto una pausa in prossimità della “spiaggia dell’Arco Magno”, lungo la costa sul Mar Tirreno.
La destinazione finale era Pizzo dove abbiamo soggiornato per una settimana. Da lì, abbiamo visitato Crotone sul Mar Ionio, all’estremo sud Bova Marina e Tropea.
Queste zone d’Italia le conoscevo solo da fotografie: è stata una piacevole sorpresa scoprire luoghi molto belli e poco conosciuti.
Le spiagge sono ancora “pulite”, forse maggiormente curate affinché il turismo ne possa trarre vantaggio. A Bova Marina ho ritrovato Caterina, una cara amica conosciuta a Catania una decina d’anni or sono. Lei ci ha svelato le diverse problematiche legate alla politica locale, che influisce in modo drammatico sulla situazione socio-culturale della Calabria. Non tutto è come appare… c’è sempre un rovescio della medaglia!

There are few real good friends…

nadia_dresti_rectangle

copyright Festival del Film Locarno  –  Nadia Dresti vice-director at the Locarno Film Festival

Even if sometimes you get into bad experiences, that type which make you grow in every sense of the word (see previous post), there still are friends with whom you developed a deep, honest and unbreakable feeling.
I am so proud of her: she went all the way up hill, she managed to get into a very difficult man’s world and she did it all by herself!
She is tenacious, humble, intelligent and with bright ideas and mistic goals.
She may be a good example for a lot of us women, since we’re trying to achieve our dreams and see them materialised.

Moreover being chosen (or voted) as a  Parmigiani Woman of Exception  was Nadia’s true recognition of her career and accomplishments over many years.

see interview  FESTIVAL_LOCARNO

…oOo…

Anche se a volte si vivono brutte esperienze, quel tipo che ti fanno crescere in ogni senso della parola, ci sono ancora amici con i quali si ha sviluppato un sentimento profondo, onesto e infrangibile.
Sono così orgogliosa di lei: ha fatto tutta la strada in salita, riuscendo ad entrare in un non facile entourage maschile e lei ha fatto tutto da sola!
È tenace, umile, intelligente e con idee brillanti e obiettivi mistici.
Lei può essere un buon esempio per molte noi donne, che cerchiamo di raggiungere i nostri sogni per vederli materializzati.

Inoltre essere stata scelta quale  Parmigiani Woman of Exception   per Nadia è stato un vero riconoscimento della sua carriera e delle sue realizzazioni nel corso di molti anni.

vedi l’intervista   FESTIVAL_LOCARNO

Intervista Nadia

 

 

 

How arrogance and stupidity may ruin a friendship

flute

One thing that I really can not stand is the arrogance  and the haughtiness.
Worse if it hurts a friendship that involves my children. Some fathers or mothers react with frustration even in preposterous cases of no life importancenegatively affecting the behavioral pattern of their kids. The stupidity and selfishness of certain adults harm not only their children which, even if in their subconscious, will rebuild in life the parenting models, but also the relationship that can bind two or more families.
Unfortunately, when this happens, it is not the aggrieved party that has to apologize, but rather those who wrongly acted in bad faith… and punctually that does not happen because the arrogance is the worst of deterrents.
If you know the thesis of S. Karpman (cognitive psychology), to exit from this kind of “triangle” is simple… even though it may be painful because it means breaking ties.
Cheap moral: when a crystal glass breaks … you can just throw the pieces, it is not worth trying to fix it!

All the world’s a stage,
And all the men and women merely players;
they have their exits and their entrances,
and one man in his time plays many parts…

(Shakespeare)

…oOo…

Una cosa che veramente non sopporto è l’arroganza e l’alterigia.
Peggio se quest’ultima danneggia un rapporto d’amicizia che coinvolge i miei figli. Alcuni padri o madri reagiscono con frustrazione anche in casi assurdi e di nessuna importanza vitale… così influenzando negativamente il modello comportamentale dei loro figli. La stupidità ed egocentrismo di certi adulti nuoce, non solo ai propri figli che seppur nel loro subconscio si rifaranno nella vita ai modelli genitoriali, ma anche al rapporto che può legare due o più nuclei famigliari.
Purtroppo quando questo accade, non è la parte lesa che deve scusarsi ma bensì chi con torto ha agito in malafede… e puntualmente ciò non accade poiché l’arroganza è il peggiore dei deterrenti.
Se si conosce la tesi di S. Karpman (psicologia cognitiva), uscire dal questo tipo di “triangolo” è semplice… anche se può risultare doloroso poiché significa spezzare dei legami.
Morale spiccia: quando un bicchiere di cristallo si rompe… si possono solo buttare i cocci, non vale la pena cercare di ripararlo!

“Tutto il mondo è un palcoscenico.
E tutti, uomini e donne non sono che attori;
hanno le loro entrate e le loro uscite,
ciascuno nella sua vita recita diverse parti…”

(Shakespeare)

AVAAZ International & KAM for Sud Ticino need your help in Nepal!

AVAAZ

Whole villages have disappeared swallowed by landslides caused by the quake. Thousands of Nepalese have died, maybe 10 thousand, and no one knows how many are missing. There are hundreds of small isolated communities with no water, food and shelter. In the midst of this devastation, an amazing local organization is doing the impossible to bring relief in the worst affected areas and isolated.
For the experts of humanitarian aid, Abaris is one of the organizations that even before the earthquake was a more effective work today has become the greatest hope to help as soon as possible these villages. Because these are their home.
We can give them the strength to make a difference, together with many other organizations throughout Nepal, multiplying by 10 the funds available to them, and allowing not only to help but to start already to rebuild in areas that the earthquake destroyed and isolated .
The reconstruction will be long and difficult. And that is why we must give funds and tools to those who will live and work on that territory for the coming years, even when the international community, after the emergency, will be gone.
Make a promise of donation. We will only collect it when we have enough money to support efforts in the area.

Interi villaggi sono scomparsi inghiottiti dalle frane causate dal terremoto. Migliaia di nepalesi sono morti, forse 10mila, e non si sa quanti sono dispersi. Ci sono centinaia di piccole comunità isolate senza acqua, cibo e riparo. In mezzo a questa devastazione, una incredibile organizzazione locale sta facendo l’impossibile per portare soccorso nelle zone più colpite e isolate.
Per gli esperti di aiuti umanitari, Abari è una delle organizzazioni che già prima del terremoto faceva il lavoro più efficace: oggi è diventata la più grande speranza per aiutare il prima possibile questi villaggi. Perché semplicemente sono la sua casa.
Noi possiamo dargli la forza per fare la differenza, assieme a tante altre organizzazioni in tutto il Nepal, moltiplicando per 10 i fondi a loro disposizione, e permettendo non solo di soccorrere ma di iniziare già a ricostruire nelle zone che il terremoto ha distrutto e isolato.
La ricostruzione sarà lunga e difficile. Ed è per questo che dobbiamo dare fondi e strumenti a chi su quel territorio vivrà e lavorerà per i prossimi anni, anche quando la comunità internazionale, dopo l’emergenza, se ne sarà andata.
Fai una promessa di donazione. La raccoglieremo solo quando avremo fondi a sufficienza per sostenere gli sforzi sul territorio.

Kam for sud is a humanitarian organization based in Ticino (south Switzerland) operating in Nepal.

I met the couple Lafranchi Pittet about ten years ago when I decided to give the association the copyright of my novel Nebbie nella brughiera. As well for several years we have also supported three siblings, with a godparenthood to enable them to receive schooling...
These are the links to make a cash donation or require any further information about how to help in this time of need.

Kam for sud è un’associazione umanitaria ticinese che opera in Nepal.

Ho conosciuto i coniugi Lafranchi Pittet una decina di anni or sono quando decisi di donare all’associazione i diritti d’autore del romanzo “Nebbie nella brughiera”. Per diversi anni mio marito ed io abbiamo anche sostenuto tre fratelli, con un padrinato a distanza, per ricevere la scolarizzazione…
Questi i link per effettuare una donazione in denaro o richiedere ulteriori informazioni su come aiutare in questo momento di necessità.

re: bank

Associazione
KAM FOR SUD

Banca dello Stato del Cantone Ticino
CH-6501 Bellinzona / Svizzera
Conto Nr.
3582660001000001
IBAN
CH8300764358
2660C000C
CCP della banca
65-433-5

re: contact

Kam For Sud bazaar
via F.Rusca 2
CH-6600 Locarno
Svizzera
Tel +41-91-2200364

Coord. projects (she is right now in Kathmandu)
Silvia Lafranchi Pittet
info@kamforsud.org
Tel +41-78-8859360

Greece: through ancient relics to the sea * Grecia: attraverso reperti antichi fino al mare

This slideshow requires JavaScript.

I could write pages upon pages, to praise the beauty of this nation… many years ago I visited the upper part of the Peloponnese, and for work I had been many times in Athens. Over time, this nation is also a bit changed, the city has expanded, although in truth the country has remained the same ever since.
Olive groves as far as the eye can see, plantations of oranges and lemons… but what is more surprising is the beauty of its coastline, its sea!
I also had the opportunity to meet personally  Marina  who was able to impress me with her beautiful  voice   in addition to his creative genius.
From Athens we traveled to Corinth, then we visited Sparta, Mystras, Olympia and Mycenae, the best known. On the southern tip from Kalamata: the castles of Petalidi, Koroni, Methoni and Pylos, not forgetting the magnificent beaches of Voidokilia.
We stayed in Gialova, where both boys attended the sailing course organized by the  Yacht Club Locarno   (YCLO).
In the house of Gialova, immersed in the beauty of olive trees and oleanders, we rested mind and body.
Thanks to the perfect organization by the YCLO and Paride, the chief of the “campus”, we didn’t miss anything. Definitely to be redone, as early as next year, perhaps with the guys who will sail on bigger and challenging boats!

****
Potrei scrivere pagine sopra pagine, per decantare la bellezza di questa nazione… molti anni or sono avevo visitato la parte alta del Peloponneso, e per lavoro ero stata innumerevoli volte ad Atene. Nel tempo anche questa nazione è un po’ cambiata, la città si è espansa, anche se in verità la campagna è rimasta quella di allora.
Distese di ulivi a perdita d’occhio, piantagioni di arance e limoni… ma ciò che più sorprende è la bellezza delle sue coste, del suo mare!
Ho anche avuto l’occasione di conoscere personalmente  Marina  che ha saputo stupirmi con la sua bellissima  voce   oltre alla sua geniale creatività.
Da Atene siamo scesi fino a Corinto, poi abbiamo visitato Sparta, Mystras, Olympia e Micene, le più conosciute. Sulla punta sud da Kalamata: i castelli di Petalidi, Koroni, Methoni e Pylos, senza dimenticare le magnifiche spiagge di Voidokilia
Abbiamo soggiornato a Gialova, dove entrambi i ragazzi hanno partecipato al corso di vela organizzato dallo Yacht Club Locarno  (YCLO).
Nella  Villetta di Gialova, immersa nella bellezza di olivi secolari e oleandri, abbiamo riposato mente e corpo.
Grazie alla perfetta organizzazione da parte del YCLO e a Paride, il responsabile del “campus”, non ci è mancato nulla. Assolutamente da rifare, già il prossimo anno, magari con i ragazzi che veleggeranno su barche più grandi ed impegnative!

How to relax and enjoy Life surrounded by Nature

Not often enogh we reach the Agriturismo Al Bottaccino in Monsummano Terme – Italy! This is an amazing place to be, in perfect armony with the surrounding. A place where Nature is wonderfully unspoilt The farm has diversified accommodation, suitable for single travelers or family (our case). Visit the  web site  to get you a more detailed idea we can only recommend this place to lovers of horses and nature.
In natural horsemanship riding school, competent instructors (Riccardo, Martina, Alex and others) will help you to better understand this noble animal and to enter into complete symbiosis with
him. I can also reveal that it’s an inexhaustible source for my imagination… since my next novel is almost finished!

IMG_0589

 And she is my joy – Sara Luna. .

Nunzia Scarponi: her new novel

*

Un nuovo avvincente romanzo dell’autrice di successo Nunzia Scarponi (altre sue opere: Un anno una Vita – Maremmi Editori 2006; Il girasole nero – Il Filo 2006; Per non morire – Il Filo 2008; Cuori di vetro – Edizioni Croce 2009; L’amore quello vero – Centro Studi Tindari Patti 2010)

*

“Pages of Books” poesia multilingue * multilingual poetry

Claudine Giovannoni   and    Guido  Monte
vecchi libri di mio padre

(Swans – May 20, 2013)

http://www.swans.com/library/art19/gmonte162.html

Comment by Francesca Saieva:  (in lingua francese)

Claudine Giovannoni Claudine Giovannoni calls herself a “World citizen.” Crossing the boundaries of the Earth, Water, and Air, she lives experiences that touch her soul bringing her to publish her writings. Her novels are in Italian: Il Kumihimo del Sole, 2005 – Nebbie nella Brughiera, 2007 – Il Cristallo della Pace, 2010 (Seneca Edizioni, Torino) – Il Segreto degli Annwyn, 2013 (Edizioni Ulivo Balerna).She is a dreamer and an idealist, and lives in Switzerland where she shares with her family the love for Nature with the greatest respect and veneration.

L’omaggio di Guido per Naoto Matsumura-san…

… è un amico veramente  speciale, Guido, una Mente che condivide molto del mio sentire. Le sue parole, sono a testimonianza del dolore di Fukushima… la voce di quelle creature che non hanno la facoltà di esprimersi. Il piccolo anziano Naoto, parla il loro linguaggio… quello del vero sentimento!

Di cuore, dolce amico, grazie… grazie…   arigatō     ありがとう

naoto matsumura ha disobbedito.
il giorno della fuga da tomioka,
a fukushima,
quando tutti sono scappati.
naoto non ha potuto,

non poteva andarsene.
non poteva lasciare
gli animali randagi,
quelli non previsti
dall’evacuazione
dal piano nazionale
dell’organizzazione.

naoto
non ha voluto lasciare
il suo futuro cimitero
che è anche quello
degli animali. ora
piange, sa che morirà,
ma continua a nutrire
i randagi, dopo che ha
visto morire una mucca
con il suo vitellino
che erano stati abbandonati.
nella sua città fantasma,
senza elettricità,
il suo corpo
è ormai contaminato.
ma vuole morire
lo stesso dove è nato,
per non abbandonare
i suoi animali dimenticati.

copyright:    Guido Monte

.

Fogli[e] ocra

libri-antichi

Ritornare al grembo del tempo, trascorso, nell’infinita attesa di ciò che è perduto…

Quando poi, silenziosamente, le parole scritte suppliscono al frastuono di voci che nulla narrano… Ritrovandoti così, lungo l’inchiostro che si fa strada sull’ocra del mio percorso, foglio di vita…

China ti osservo, raccogliere il mio trascorso!

***

Returning to the womb of time, elapsed, into the infinite awaiting of what has been lost…

When, silently, the written words fill gaps of the noise of voices that narrate anything…

Finding again, along the ink that makes its way over the ocher of my path, sheet of life, bowed I’m watching, collecting my past!

Serenità nel 2013   con affetto Claudine Giovannoni

 

World Animal Day * Piccolo cane randagio…

copyright picture *La Stampa.it*

lirica di Guido Monte      

(un caro amico pieno di sensibilità e dolcezza)

ornella non ha età
su una panchina 
di piazza qualunque di savona,
quando guarda gli occhi 
di tato,
il suo piccolo cane randagio. 
prima stavano  in via montenotte, 
poi in via servettaz 
ora, dopo l'ultimo sfratto,
per strada.

un giardino, davanti
al  grande parcheggio a pagamento, 
su una panchina, poi di notte sotto i portici 
per non sentir troppo freddo.  

e nel sonno lei sogna
il suo antico rifugio per randagi,
per salvare animali, 
poi chiuso per tanti motivi. 
e accanto dorme e sogna anche tato… 
“ma da lui non mi separo”
pensa ornella, 
“piuttosto resto per strada
ma lui non lo lascio”

e tutta savona è immersa nel sonno,
ma una cosa è certa:
ornella il suo tato
non lo lascerà.

... una donna senza età a savona (una storia 
qualsiasi di una anziana sfrattata, ornella, 
che dorme per strada con il suo cagnolino, tato)
©Guido Monte

Recensione alla silloge Poetica Tracce

Alberto Jelmini   e   Claudine Giovannoni

Davvero una bella testimonianza, un bell’esempio di attitudine a collaborare, ci offre questa raccolta poetica. Essa infatti esprime il pensiero e la sofferta autoindagine di due anime aperte alla magia della poesia. E ce li presenta senza tante differenziazioni (si, d’accordo, metà della pagine sono scritte in corsivo, ma poi a chi dei due appartengono?). Ecco, nel leggere e rileggere il libro, finalmento ho capito. Ma ho anche capito che i due poeti devono avere una forte affinità umana oltre che di stile. E ancora, che ho sempre avuto ragione di rispondere no a chi mi chiedeva se ci fosse una poesia femminile. No, perché -e questo libro me lo conferma- ci possono essere uguale forza e pari delicatezza in due poeti di sesso diverso, messi a confronto. Pagina dopo pagina, essi sembrano confidarsi, darsi acute (a volte deliziosamente criptiche) risposte. Dalle quali emergono due visioni della vita, del mondo, piacevolmente affini.

Ketty Fusco – attrice, regista e scrittrice

музыка * Musica * Music * Musique

Piotr Nikiforoff

Certi momenti nascono così… come zefiri primaverili in una giornata di sole! Non erano gli aromi che aleggiavano nell’aria, non le grosse raggrinzite olive sull’alberello appena potato mentre i due gattoni grigio ardesia cercavano carezze: tenerezza, erano le note… La musica coi suoi sguardi, le parole cristalline che riempivano l’etere di melodie conosciute, o sconosciute, o anche solo sognate. Così, in quella dimensione mediana, dove linguaggio dell’anima è visione celestiale di quella danza atavica, odo le odi di Euterpe!

Magia.

E se questa è rivelazione d’infante, ecco che il tutto tocca nel più profondo il cuore! Non può mancare, in questo mondo acerbo di dolcezza ma dove putridità è annidata ogni dove, non può non esservi modo per rappacificare la presenza dell’Umano al cospetto di questo pianeta in balìa a guerre e dolore. Ed ecco che la musica, espressione dell’arte dell’anima, fluisce attraverso le crepe del tempo… raggiungendo il cuore dei più severi.

Chissà perché sono sempre convinta che nulla è dato al caso: la casualità non esiste e quindi ogni azione della causa-effetto, forzatamente ha un nesso che non ci è dato di spiegare… e neppure comprendere. Quelle piccole dita, con tocco aggraziato, sfiorano corde che ci riportano le emozioni più belle… e noi dimentichi di ciò che è stato o sarà. Mi illudo, a volte nell’incoscienza visionaria di chi il mondo lo vuole veramente cambiare, che la magia perdura oltre le percezioni sensorie. Poi questa si insinua come un fiume turbolento di vita vissuta tra flutti e cascate, tra gorghi e morbide distese che dalla sorgente scendono fino all’estuario.

Tempo.

Che inesorabile trascina tutto a valle… ma sono ribelli anche talune note, pittoriche definizioni di tutto ciò che vive. Sbizzarriti i compositori, che han portato il loro impeto nelle partiture: e noi, con loro, nell’intimità di quegli attimi, tratteniamo il respiro! Ora le piccole dita affronteranno con ardore peripezie e prove, ci saranno lacrime, e gioie, e grida di giubilo… quando tutto sarà posto al loro cospetto. Un arduo scorrere del ruscello della giovinezza… Ma il mondo è un palcoscenico, orbene, l’ho vissuto nella sua aspra ampiezza e tenera illusione! Non si vincono le guerre, ma piccole battaglie di ogni giorno forgeranno l’ardore di quelle ancor minuscole dita che creeranno nuove magie per il cuore. Ed è con loro, per loro, a loro, che instancabile posso solo affermare: “Nelle vostre mani, tra le vostre esili dita, è il Mondo… per essere cambiato e trasformato in un luogo migliore… dove sempre Euterpe sarà presente, nel cuore di chi la chiama con le Odi alla sua bellezza!”

A Lèon, Anastasia, Sara Luna, Emanuele Giosuè e tutti i piccoli musicisti che ho avuto la gioia di incontrare…

©Claudine Giovannoni

la stessa passione per la musica

  • Claudine’s novels * i miei romanzi

  • Piccoli passi nella Taiga will be published in the spring of 2019 by Edizioni ULIVO

  • Il Segreto degli Annwyn – Edizioni Ulivo ISBN 978 88 98 018 079

  • The Annwyn’s Secret Austin Macauley London ISBN 9781785544637 & ISBN 9781785544644

  • The Annwyn’s Secret

  • Silloge Poetica “Tracce” – Edizioni Ulivo Balerna

  • Il Kumihimo del Sole – Seneca Edizioni Torino

    ISBN: 978-88-6122-060-7
  • Il Cristallo della Pace – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-189-5
  • Nebbie nella Brughiera – Seneca Edizioni Torino

    ISBN 978-88-6122-055-3
  • I 4 Elementi – Macromedia Edizioni Torino

  • Cats are my inspiration!

  • Remember, transitioning to a plant-based diet that embraces compassion for the animals, your health and our planet isn’t really difficult. You just have to want to do it! For the sake of us all... :-)claudine
  • Amici del Lupo – Svizzera italiana

  • Donate… to help them!

  • Donate… to help them!

  • Blog Stats

    • 47,754 hits